TABELLA DEL CONTRIBUTO UNIFICATO

1) Dal 1° gennaio 2013 il contributo di cui all'art. 13, comma 6-bis, del T.U. di cui al DPR 115/2002 e successive modificazioni è aumentato della metà anche per i giudizi di impugnazione nel processo amministrativo.

2) L'onere relativo al pagamento del contributo è dovuto in ogni caso dalla parte soccombente, anche nel caso di compensazione giudiziale delle spese e anche se essa non si è costituita in giudizio. Ai fini predetti, la soccombenza si determina con il passaggio in giudicato della sentenza.

Processo Civile - 1° Grado

  • Valore della CausaContributo

  • Valore fino a € 1.100,00€ 37,00

  • Valore superiore a € 1.100,00 e fino a € 5.200,00€ 85,00

  • Valore superiore a € 5.200,00 e fino a € 26.000,00€ 206,00

  • Valore superiore a € 26.000,00 e fino a € 52.000,00€ 450,00

  • Valore superiore a € 52.000,00 e fino a € 260.000,00€ 660,00

  • Valore superiore a € 260.000,00 e fino a € 520.000,00€ 1.056,00

  • Valore superiore a € 520.000,00€ 1.466,00

 

Processo Civile - Appello

  • Valore della CausaContributo

  • Valore fino a € 1.100,00€ 55,50

  • Valore superiore a € 1.100,00 e fino a € 5.200,00€ 127,50

  • Valore superiore a € 5.200,00 e fino a € 26.000,00€ 309,00

  • Valore superiore a € 26.000,00 e fino a € 52.000,00€ 675,00

  • Valore superiore a € 52.000,00 e fino a € 260.000,00€ 990,00

  • Valore superiore a € 260.000,00 e fino a € 520.000,00€ 1.584,00

  • Valore superiore a € 520.000,00€ 2.199,00

 

Processo Civile - Cassazione

  • Valore della CausaContributo

  • Valore fino a € 1.100,00€ 74,00

  • Valore superiore a € 1.100,00 e fino a € 5.200,00€ 170,00

  • Valore superiore a € 5.200,00 e fino a € 26.000,00€ 412,00

  • Valore superiore a € 26.000,00 e fino a € 52.000,00€ 900,00

  • Valore superiore a € 52.000,00 e fino a € 260.000,00€ 1.320,00

  • Valore superiore a € 260.000,00 e fino a € 520.000,00€ 2.112,00

  • Valore superiore a € 520.000,00€ 2.932,00

 

Processo Tributario

  • Valore della CausaContributo

  • Valore fino a € 2.582,28€ 30,00

  • Valore superiore a € 2.582,28 e fino a € 5.000,00€ 60,00

  • Valore superiore a € 5.000,00 e fino a € 25.000,00€ 120,00

  • Valore superiore a € 25.000,00 e fino a € 75.000,00€ 250,00

  • Valore superiore a € 75.000,00 e fino a € 200.000,00€ 500,00

  • Valore superiore a € 200.000,00€ 1.500,00

 1) Dal 1° gennaio 2013 il contributo di cui all'art. 13, comma 6-bis, del T.U. di cui al DPR 115/2002 e successive modificazioni è aumentato della metà anche per i giudizi di impugnazione nel processo amministrativo.

2) L'onere relativo al pagamento del contributo è dovuto in ogni caso dalla parte soccombente, anche nel caso di compensazione giudiziale delle spese e anche se essa non si è costituita in giudizio. Ai fini predetti, la soccombenza si determina con il passaggio in giudicato della sentenza. 

 

 

Riduzioni del Contributo Unificato

 

Il contributo unificato è ridotto del 50% nei seguenti casi:

  • Procedimenti speciali previsti nel libro IV, titolo I (procedimenti sommari) del c.p.c., vale a dire: procedimenti per ingiunzione, procedimenti per convalida di sfratto e procedimenti cautelari o possessori, accertamento tecnico preventivo;
  • Giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo;
  • Giudizio di opposizione alla sentenza dichiarativa di fallimento;
  • Procedimenti di opposizione alla sentenza dichiarativa di fallimento;
  • Procedimenti di sfratto per morosità (il valore della causa si determina in base all importo dei canoni non corrisposti alla data di notifica dell'atto di citazione per la convalida);
  • Procedimenti di finita locazione (il valore si determina in base all'ammontare del canone di un anno);
  • Controversie individuali di lavoro o concernenti rapporti di pubblico impiego (tranne quanto previsto dall' art. 9 comma 1-bisdel DPR 115/2012).

 

Aumenti del Contributo Unificato

 

Il contributo unificato è aumentato del 50%:

  • Nei giudizi di impugnazione (v. tavola), ossia l'appello ed il reclamo (art. 37, comma 6 lettera 'b' D.L. 98/2011).
  • Per i giudizi di impugnazione nei procedimenti amministrativi di cui al comma 6-bis dell'articolo 13 del T.U. sulle spese di giustizia (DPR 115/2002).
  • Se il difensore non indica l'indirizzo di posta elettronica certificata e il proprio numero di fax (art. 13, comma 3-bis e 6-bis lettera 'e' DPR 115/2002).
  • Se la parte non indica il codice fiscale nell'atto introduttivo (art. 13, comma 3-bis DPR 115/2002).

 

Il contributo unificato è raddoppiato:

  • Nei processi dinanzi alla Corte di Cassazione (v. tavola) (art. 37, comma 6 lettera 'b' D.L. 98/2011).
  • Nei procedimenti dinanzi alle Sezioni specializzate in materia diimpresa di cui al D.L. 168/2003 (art. 13, comma 1-ter DPR 115/2012 introdotto dal D.L. 1/2012 convertito nella L. 27/2012).

 

 

NOTA: l' art. 261 del DPR 115/2002 stabilisce che per i ricorsi in cassazione in materia tributaria il contributo si applica ancora nella misura prevista per il processo civile.

Procedimenti con contributo fisso o esenti

  • Procedimenti EsecutiviContributo

  • Procedimenti di esecuzione immobiliare€ 242,00

  • Procedimenti di opposizione agli atti esecutivi€ 146,00

  • Procedimenti esecutivi ad eccezione di quelli mobiliari di importo inferiore a EUR 2.500,00€ 121,00

  • Procedimenti esecutivi mobiliari di valore inferiore ad EUR 2.500,00€ 37,00

  • Procedimenti esecutivi per consegna e rilascio e per obblighi di fare€ 121,00

  • Procedimenti FallimentariContributo

  • Insinuazione tardiva al passivo: in base al valore del credito per cui si procedeesente

  • Insinuazione tempestiva al passivoesente

  • Procedimenti in camera di consiglio del tribunale fallimentare€ 70,00

  • Procedure fallimentari (dalla sentenza dichiarativa di fallimento alla chiusura)€ 740,00

  • Procedimenti in materia di Separazione e riguardanti la proleContributo

  • Procedimenti di cui al titolo II, capo I e capo VI libro IV c.p.c: della separazione personale dei coniugi€ 85,00

  • Procedimenti riguardanti la proleesente

  • Procedimenti, anche esecutivi, di opposizione e cautelari in materia di assegni di mantenimento della proleesente

  • Volontaria GiurisdizioneContributo

  • Procedimenti di cui al titolo II, capo II libro IV c.p.c: dell'interdizione e dell'inabilitazioneesente

  • Procedimenti di cui al titolo II, capo III libro IV c.p.c: disposizioni relative all'assenza e alla dichiarazione di morte presuntaesente

  • Procedimenti di cui al titolo II, capo IV libro IV c.p.c: disposizioni relative ai minori, agli interdetti e agli inabilitati;esente

  • Procedimenti di rettificazione di stato civileesente

  • Procedimenti di volontaria giurisdizione€ 85,00

  • Ricorsi AmministrativiContributo

  • Ricorsi amministrativi aventi ad oggetto il diritto di cittadinanza, di residenza, di soggiorno e ingresso nel territorio dello Stato (1) (2)€ 300,00

  • Ricorsi amministrativi avverso il diniego di accesso alle informazioni ambientali di cui al D. Lgs. 195/2005esente

  • Ricorsi amministrativi di esecuzione della sentenza o di ottemperanza del giudicato (1) (2)€ 300,00


  • Ricorsi amministrativi in materia di affidamento di pubblici lavori, servizi e forniture, nonché di provvedimenti delle Autorità indipendenti.

  • Scaglione 1) Cause di valore fino a € 200.000. (1) (2)€ 2.000,00


  • Ricorsi amministrativi in materia di affidamento di pubblici lavori, servizi e forniture, nonché di provvedimenti delle Autorità indipendenti.

  • Scaglione 2) Cause di valore tra € 200.000 ed € 1.000.000. (1) (2)€ 4.000,00


  • Ricorsi amministrativi in materia di affidamento di pubblici lavori, servizi e forniture, nonché di provvedimenti delle Autorità indipendenti.

  • Scaglione 3) Cause di valore superiore ad € 1.000.000. (1) (2)€ 6.000,00

  • Ricorsi avanti ai Tribunali amministrativi regionali e al Consiglio di Stato€ 650,00

  • Ricorsi di cui al titolo V, libro IV del DLGS n. 104/2010 (riti abbreviati relativi a speciali controversie) (1) (2)€ 1.800,00

  • Ricorsi previsti dagli artt. 116 e 117 del DLGS n.104/2010 (accesso agli atti e silenzio dell'amministrazione) (1) (2)€ 300,00

  • Ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica€ 650,00

  • Procedimenti VariContributo

  • Cause di lavoro e controversie previdenziali€ 37,00

  • Procedimenti di cui al titolo II, capo V libro IV c.p.c: dei rapporti patrimoniali tra i coniugiesente

  • Procedimenti di cui all'art. 3 della L. 24 marzo 2001, n. 89. (legge Pinto)esente

  • Procedimenti di cui all'art. 711 c.p.c. e art. 4 comma 16 L. 898/1970 (separazione consensuale e divorzio congiunto)€ 37,00

  • Procedimenti in materia tavolareesente
     

1) Dal 1° gennaio 2013 il contributo di cui all'art. 13, comma 6-bis, del T.U. di cui al DPR 115/2002 e successive modificazioni è aumentato della metà anche per i giudizi di impugnazione nel processo amministrativo.

2) L'onere relativo al pagamento del contributo è dovuto in ogni caso dalla parte soccombente, anche nel caso di compensazione giudiziale delle spese e anche se essa non si è costituita in giudizio. Ai fini predetti, la soccombenza si determina con il passaggio in giudicato della sentenza.

 

 

Procedimenti di valore indeterminabile

  • Processi civili e amministrativi di valore indeterminabile € 450,00

  • Processi contenziosi di competenza esclusiva del Giudice di Pace € 206,00

  • Processi tributari di valore indeterminabile  € 120,00

 

Procedimenti esenti dal contributo unificato

  • Insinuazione tardiva al passivo: in base al valore del credito per cui si procede

  • Insinuazione tempestiva al passivo

  • Procedimenti di cui al titolo II, capo II libro IV c.p.c: dell'interdizione e dell'inabilitazione

  • Procedimenti di cui al titolo II, capo III libro IV c.p.c: disposizioni relative all'assenza e alla dichiarazione di morte presunta

  • Procedimenti di cui al titolo II, capo IV libro IV c.p.c: disposizioni relative ai minori, agli interdetti e agli inabilitati;

  • Procedimenti di cui al titolo II, capo V libro IV c.p.c: dei rapporti patrimoniali tra i coniugi

  • Procedimenti di cui all'art. 3 della L. 24 marzo 2001, n. 89. (legge Pinto)

  • Procedimenti di rettificazione di stato civile

  • Procedimenti in materia tavolare

  • Procedimenti riguardanti la prole

  • Procedimenti, anche esecutivi, di opposizione e cautelari in materia di assegni di mantenimento della prole

  • Ricorsi amministrativi avverso il diniego di accesso alle informazioni ambientali di cui al D. Lgs. 195/2005

Nuovo regime per le domande riconvenzionali (dal 1ˆ gennaio 2012)
Art. 14 comma 3 DPR 115/02: "La parte di cui al comma 1(*), quando modifica la domanda o propone domanda riconvenzionale o formula chiamata in causa, cui consegue l'aumento del valore della causa, è tenuta a farne espressa dichiarazione e a procedere al contestuale pagamento integrativo. Le altre parti, quando modificano la domanda o propongono domanda riconvenzionale o formulano chiamata in causa o svolgono intervento autonomo, sono tenute a farne espressa dichiarazione e a procedere al contestuale pagamento di un autonomo contributo unificato, determinato in base al valore della domanda proposta".
(*) comma 1: "La parte che per prima si costituisce in giudizio, che deposita il ricorso introduttivo, ovvero che, nei processi esecutivi di espropriazione forzata, fa istanza per l'assegnazione o la vendita dei beni pignorati, è tenuta al pagamento contestuale del contributo unificato.

 

 

© 2018 Sodale Juris . Associazione Forense