DETRAZIONE ALTRI    

     FAMILIARI

     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa applicazione vi permette di calcolare la detrazione per altri familiari a carico da inserire nel rigo RN9 dei modelli per la dichiarazione dei redditi 2013 relativi al periodo di imposta 2012.
I riferimenti indicati con "RN..." si riferiscono al prospetto relativo alcalcolo dell'Irpef, dei modelli Unico e Unico-Mini.
I parametri richiesti per calcolare questa detrazione sono i seguenti:
- il reddito per detrazioni, ovvero il reddito di riferimento da utilizzare nel calcolo di tutte le detrazioni spettanti (rigo RN1, colonna 1),
- il numero di familari a carico,

Per ciascun familiare a carico indicate inoltre le seguenti informazioni:

- il numero di mesi per i quali il familaire è risultato a carico nel 2012,
- la percentuale di spettanza della detrazione (indicate 100% se completamente a carico).

Attenzione:

Il reddito complessivo di riferimento per il calcolo delle detrazioni, compresa la detrazione per i familiari a carico, è quello indicato nella colonna 1 del rigo RN1.
Tale valore deve già comprendere anche i redditi da locazione assoggettati acedolare secca, riportati nel quadro "RB" al rigo RB10 (colonne 13 e 14).
Inoltre, se siete titolari di reddito di impresa e avete compilato il rigo RS37 del quadro RS, relativo all' agevolazione ACE, denominato "Deduzione per capitale investito proprio", dovete aggiungere al reddito per detrazioni il valore della colonna 11.

 

 

NOTE per la compilazione dei campi

Colonna mesi a carico:
Indicate il numero dei mesi dell'anno durante i quali il familiare è risultato a vostro carico.
Selezionate 12 se il familiare è rimasto a carico per tutto il 2012, viceversa, se è stato a vostro carico solo per una parte del 2012, indicate il numero dei mesi corrispondenti.

Colonna % spett. detrazione:
La detrazione per altri familiari, quando non spetta per intero (100%) deve essere obbligatoriamente suddivisa in parti uguali tra coloro che ne hanno diritto (non sono ammesse ripartizioni di altro genere).
Con due dichiaranti aventi diritto indicate il 50%, con tre il 33%, con quattro il 25% e con cinque il 20%.

e inoltre:
- gli importi inseriti e la detrazione calcolata sono sempre arrotondati all'euro superiore o inferiore come indicato dall'Agenzia delle Entrate;
- il calcolatore accetta anche importi con le migliaia separate dal punto (utile ad esempio per fare copia-incolla).
- utilizzate la virgola come separatore dei decimali.

 

Come si calcola la detrazione per gli altri familiari a carico

Per ciascun familiare a carico è prevista una detrazione teorica di 750 euro da rapportare al numero di mesi nei quali il familiare è rimasto a carico ed alla percentuale di spettanza;

Esempio:
per un familiare a carico per 8 mesi al 50%, la detrazione teorica è pari a:

(750 x 8/12) x 50/100 = 500,00 x 50/100 = 250,00

 

La detrazione spettante

La detrazione spettante decresce all'aumentare del reddito del dichiarante in base ad unquoziente calcolato secondo la formula:

Quoziente = (80000 - Reddito Netto) / (80000)

Se il quoziente è minore o uguale a zero oppure uguale a uno la detrazione non spetta.
Se il quoziente è compreso tra zero e uno allora la detrazione spettante si ottienemoltiplicando la detrazione teorica per il quoziente:

Detrazione spettante = Detrazione teorica x Quoziente

 Chi sono gli "Altri Familiari"

Possono essere considerati "altri familiari":
- il coniuge legalmente ed effettivamente separato;
- i discendenti dei figli;
- i genitori (compresi i genitori naturali e quelli adottivi);
- i generi e le nuore;
- il suocero e la suocera;
- i fratelli e le sorelle (anche unilaterali);
- i nonni e le nonne (compresi quelli naturali).
NOTA: Per gli altri familiari occorre barrare la casella "A" nel prospetto dei familiari a carico del Modello UNICO.

 Quando spetta la detrazione

Anche per gli altri familiari, così come per i figli a carico, la detrazione non è soggetta a limiti di età.
Un familiare può essere considerato a carico del dichiarante in qualsiasi momento, a prescindere dall'età anagrafica, alle seguenti condizioni:
a) sia convivente con il contribuente che usufruisce della detrazione oppure riceva dal contribuente assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell'Autorità Giudiziaria.
b) abbia percepito nell'anno un reddito inferiore o uguale a € 2.840,51.

 Decimali e Arrotondamenti

Calcolo del quoziente

Per il calcolo del quoziente si utilizzano sempre le prime quattro cifre decimali con iltroncamento senza arrotondare; ad esempio: 0,664871 diventa 0,6648.
Calcolo della detrazione spettante
La detrazione complessiva risultante dalle formule sopra descritte deve essere inserita nel modello di dichiarazione arrotondata all'euro secondo la seguente regola:
- all'euro inferiore se la parte decimale è inferiore a 50 centesimi. - all'euro superiore se la parte decimale è maggiore o uguale a 50 centesimi.

 

 

© 2018 Sodale Juris . Associazione Forense